Ipotiroidismo e alimentazione

Share:
Share

Tiroide
I disturbi della tiroide sono molto frequenti soprattutto fra le donne e possono essere classificati in Ipotiroidismo ed Ipertiroidismo.
L’Ipotiroidismo è una condizione morbosa causata da una carenza di ormoni tiroidei con conseguente rallentamento del metabolismo.
Sintomi più presenti:
• stanchezza
• intolleranza al freddo
• sonnolenza
• stipsi ostinata
• aumento di peso
Ciò che è importante, oltre all’assunzione dei farmaci sostitutivi dell’ormone tiroideo normalmente prescritti dal proprio specialista, è che elementi (sia cibi che integratori che farmaci) possono rallentare o diminuire l’assorbimento dell’ormone sintetico della tiroide.
Tra questi vi sono:
- Integratori di ferro o integratori di vitamine contenenti ferro
- Integratori di calcio, per tal motivo sono da eliminare i formaggi
- Farina di semi di soia
- Idrossido di alluminio (o allumina), un antiacido popolare
- Sucralfato, una medicazione per l’ulcera nonché inibitore della pepsina, il cui eccesso causa ulcere
- Alcuni composti per la riduzione del colesterolo.

La dieta deve essere ipocalorica, ipolipidica, leggermente iperglucidica, ricca di fibra e di alimenti vegetali integrali mentre le carni e le fonti animali devono essere consumate con moderazione. Condimenti vegetali a crudo. Frequenza consigliata dei pasti: 3
Sono considerati alimenti vietati:
• formaggi
• carni grasse
• brassicacee (cavoli, broccoli, verze, rape, ecc)
• alcoolici
• creme e salse complesse
• cioccolato
• aperitivi
• dolci
Mentre tra gli alimenti da promuovere fanno parte:
• pesce
• banane
• patate
• radicchio
• Barbabietola
• Prezzemolo

Considerando la correlazione tra lo iodio e l’ipotiroidismo, è’ molto importante introdurre con la dieta le giuste quantità di iodio. Utilizzare il sale iodato al posto del tradizionale sale da cucina. Impiegandolo preferibilmente a crudo; inutile aggiungerlo alla pasta durante la cottura in quanto le alte temperature distruggono questo importantissimo minerale.

Info su nutrisano

BIOLOGA NUTRIZIONISTA - Dottorato di ricerca in Scienza dell’Alimentazione e Nutrizione - Specializzazione in Scienze dell’alimentazione - Corso di perfezionamento in Igiene degli alimenti - Laurea specialistica in Scienze Biologiche
Questa voce è stata pubblicata in Alimentazione e patologie, Home e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento